Repubblica italiana

Repubblica italiana

Regione Campania

Regione Campania

Unione europea

Unione europea

Provincia di Napoli

Provincia di Napoli

Comune di Pozzuoli

Comune di Pozzuoli

AACST Pozzuoli

Azienda Autonoma Cura, Soggiorno e Turismo - Pozzuoli

Consigliera di parità

Consigliera di Parità della Provincia di Napoli

Archivio cortometraggi
Arie sottili - Giovanni Sollima

Arie sottili - Giovanni Sollima, di Lavinia Longo

Ivette

Ivette, di Lourdes de los Santos

Cuore namibiano

Cuore namibiano, di Antonella Zucchini

Jack

Jack, di Emma Ewing

Isabel

Isabel, di Shawna Baca

Non ci sarebbe niente da fare!

Non ci sarebbe niente da fare!, di Lisa Romano

'Na sciurnata longa

'Na sciurnata longa, di Anna Bianco

Mofetas

Mofetas, di Inés Enciso

Crying while being killed

Crying while being killed, di Maria Magkanari

Riflesso di un amore

Riflesso di un amore, di Alice Borin

Una sporca vacanza

Una sporca vacanza, di Cinzia Sarto

Ultime della classe

Ultime della classe, di Daniela Binello

Die Wand – La parete

Die Wand – La parete, di Karlotta Ehrenberg

Da cuore a cuore

Da cuore a cuore, di Ilaria Godani

Las Camas Solas

Las Camas Solas, di Sandra Gómez

E' giusto così

E' giusto così, di Francesca Olivi

Scheda corto

Home

Fermo  immagine

Lista corti

DREAM_2622.DGD

  • Regia: Simona Sdic
  • Edizione: III Edizione
  • Anno di produzione: 2006
  • Durata: 3'
  • Soggetto: Simona Sdic
  • Sceneggiatura: Simona Sdic
  • Interpreti: Cristiana Chiarantini
  • Montaggio: Simona Sdic, Andrea Bruno, Roberto My
  • Fotografia: Simona Sdic
  • Musica:
  • Suono:
  • Produzione: Bebrown Multimedia
  • Genere: Videoarte
  • Formato originale: Mp4
  • Sinossi: In un prossimo futuro ipertecnologico esisterà un’estensione file .dgd (digital dream): sogni digitali su microchip pronti a essere introiettati nella mente delle persone. Una donna di sapore un po’ retrò, in una città, Firenze, dove l’antico convive con l’assalto della modernità (mass-tourism, melting pot culturali, tecnologia) e una giornata trascorsa a metà tra la creazione (lo sguardo alle cose, il lavoro, gli incontri) e l’alienazione che si conclude in una casa anni ’50, con la passiva e ancora necessaria visione di un sogno. Quello preferito del momento.
  • Biofilmografia della regista: Simona Sdic proviene dal mondo della comunicazione aziendale e del giornalismo. “Dream_2622.dgd” è il suo primo lavoro audiovisivo.