Repubblica italiana

Repubblica italiana

Regione Campania

Regione Campania

Unione europea

Unione europea

Provincia di Napoli

Provincia di Napoli

Comune di Pozzuoli

Comune di Pozzuoli

AACST Pozzuoli

Azienda Autonoma Cura, Soggiorno e Turismo - Pozzuoli

Consigliera di paritŕ

Consigliera di Paritŕ della Provincia di Napoli

Archivio cortometraggi
Stadt-fisch

Stadt-fisch, di Patrizia Monzani

Time out - Un salto nel buio

Time out - Un salto nel buio, di Flavia Cavaniglia

Die Wand – La parete

Die Wand – La parete, di Karlotta Ehrenberg

1-800-CALL-GOD

1-800-CALL-GOD, di Margherita Ferri

Bom!

Bom!, di Elif Ayan

PASSO UNO

PASSO UNO, di MIRIAM RIZZO

zucca e cappesante

zucca e cappesante, di Le Fratelle Coin

Sogni d'Elfea

Sogni d'Elfea, di Raffaella Testa

Am I There Yet?

Am I There Yet?, di Maya Sarfaty

Bon Voyage

Bon Voyage, di Francoise Gralewski

Capodanno

Capodanno, di Giulia Oriani

L'occasione

L'occasione, di Antonella Questa

Scalendo

Scalendo, di Patrizia Bollini

A pena do pana (La pena del pane)

A pena do pana (La pena del pane), di Lucia Grillo

Aqua

Aqua, di Sarah Beltrani

Breathe me

Breathe me, di Carmen Rozestraten

Scheda corto

Home

Fermo  immagine

Lista corti

DREAM_2622.DGD

  • Regia: Simona Sdic
  • Edizione: III Edizione
  • Anno di produzione: 2006
  • Durata: 3'
  • Soggetto: Simona Sdic
  • Sceneggiatura: Simona Sdic
  • Interpreti: Cristiana Chiarantini
  • Montaggio: Simona Sdic, Andrea Bruno, Roberto My
  • Fotografia: Simona Sdic
  • Musica:
  • Suono:
  • Produzione: Bebrown Multimedia
  • Genere: Videoarte
  • Formato originale: Mp4
  • Sinossi: In un prossimo futuro ipertecnologico esisterĂ  un’estensione file .dgd (digital dream): sogni digitali su microchip pronti a essere introiettati nella mente delle persone. Una donna di sapore un po’ retrò, in una cittĂ , Firenze, dove l’antico convive con l’assalto della modernitĂ  (mass-tourism, melting pot culturali, tecnologia) e una giornata trascorsa a metĂ  tra la creazione (lo sguardo alle cose, il lavoro, gli incontri) e l’alienazione che si conclude in una casa anni ’50, con la passiva e ancora necessaria visione di un sogno. Quello preferito del momento.
  • Biofilmografia della regista: Simona Sdic proviene dal mondo della comunicazione aziendale e del giornalismo. “Dream_2622.dgd” è il suo primo lavoro audiovisivo.