Repubblica italiana

Repubblica italiana

Regione Campania

Regione Campania

Unione europea

Unione europea

Provincia di Napoli

Provincia di Napoli

Comune di Pozzuoli

Comune di Pozzuoli

AACST Pozzuoli

Azienda Autonoma Cura, Soggiorno e Turismo - Pozzuoli

Consigliera di paritŕ

Consigliera di Paritŕ della Provincia di Napoli

Archivio cortometraggi
Sogni d'Elfea

Sogni d'Elfea, di Raffaella Testa

Giornata tipo n° 1 (pisspss)

Giornata tipo n° 1 (pisspss), di Rossella Serri

Streets of Naples

Streets of Naples, di Alda Terracciano

Giulietta della spazzatura

Giulietta della spazzatura, di Paola Randi

La telefonata

La telefonata, di Eleonora Ievolella

Le strade di Terre

Le strade di Terre, di Silvia Panzarin

Loop

Loop, di Valentina Tomada

Riflesso di un amore

Riflesso di un amore, di Alice Borin

Caution, the doors are opening!

Caution, the doors are opening!, di Anastasia Zhuravleva

Zero 2007

Zero 2007, di Erika Lucilla Supporta

Da cuore a cuore

Da cuore a cuore, di Ilaria Godani

Rain

Rain, di Barbara Agreste

Il califfo

Il califfo, di Caterina Dal Molin

Il compromesso

Il compromesso, di Linda Greci

Scgnacken e gli altri

Scgnacken e gli altri, di Adriana Del Duca

Dietro la porta

Dietro la porta, di Karlotta Ehrenberg

Sono stati 42 i lavori presentati in concorso nella settima edizione di “A Corto di Donne”, rassegna di cortometraggi al femminile, svoltasi a Pozzuoli (NA), presso le Terme Stufe di Nerone e la Biblioteca di Palazzo Toledo, dal 10 al 13 aprile 2014.

premi 2014

Accedi alla photogallery del festival.

Per la sezione Animazione, la giuria formata da Giuseppe Colella, responsabile della sezione cinema e animazione del Napoli Comicon, da Roberta Inarta, direttrice della Scuola di Cinema di Napoli e dal regista Alessandro Rak (“L’arte della felicità”), ha premiato come miglior cortometraggio “Snow”, di Ivana Šebestová (Slovacchia). Menzione speciale a “El canto”, di Inès Sedan (Francia).

La giuria della sezione Documentari, composta dal giornalista e critico cinematografico Alberto Castellano, dalla produttrice ed ex assessore all-a Cultura del comune di Napoli Antonella Di Nocera, e dalla giornalista Eleonora Puntillo, ha assegnato il premio come miglior cortometraggio a “Love and rubbish”, di Hanna Polak (Russia). Menzioni speciali a “Ribelle e ostinata”, di Stefania Donaera (Italia - Bangladesh), e “Una mirada”, di Analìa Fraser (Argentina).

Per i cortometraggi di Fiction, valutati da una giuria composta dall’attore, regista e drammaturgo Enzo Moscato, dalla direttrice dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, Aurora Spinosa e dall’attrice Antonella Stefanucci, il premio va a “De noche y de pronto”, di Arantxa Echevarrìa (Spagna). Menzioni speciali a “The measure of a man”, di Ruth Meehan (Irlanda), e “The magic ferret”, di Alison Parker (Canada).

Per la sezione Sperimentale, la giuria formata da Simona Lisi, attrice, danzatrice e autrice, Alda Terracciano, video artista, curatrice e drammaturga, ed Enrico Tomaselli, direttore artistico di ‘Magmart | video under volcano’, festival internazionale di video arte, ha premiato come miglior cortometraggio “Avant la nuit”, di Chiara Caterina (Belgio). Menzione speciale a “Mi chiamo Franco e mi piace il cioccolato fondente”, di Silvia De Gennaro (Italia).

Una rappresentanza di 70 studenti degli istituti superiori flegrei ha assegnato il premio “Giuria Giovani” al miglior cortometraggio a: “Snow”, di Ivana Šebestová (Slovacchia), per la sezione Animazione; “Ribelle e ostinata”, di Stefania Donaera (Italia - Bangladesh), per la categoria dei Documentari; “Les Perruches”, di Julie Voisin (Francia), per la sezione Fiction; “10 fiori”, di Lalla Quintavalle (Italia), per la categoria Sperimentale.

La direzione del festival ha infine assegnato il premio speciale al miglior cortometraggio italiano, individuato tra tutti quelli selezionati per la fase finale della rassegna, a “Recuiem”, di Valentina Carnelutti.

Scarica l'elenco completo dei cortometraggi premiati e delle motivazioni.

“A Corto di Donne” offre uno spazio di confronto alle filmmaker di tutto il mondo che esprimono, attraverso un linguaggio cinematografico di sperimentazione e innovazione, un punto di vista originale e creativo sulla società e i fenomeni del nostro tempo.

La settima edizione del festival ha presentato lavori provenienti, oltre che dall’Italia, dai seguenti paesi: Argentina, Bangladesh, Belgio, Canada, Colombia, Estonia, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Iran, Irlanda, Israele, Polonia, Regno Unito, Russia, Slovacchia, Spagna, Stati Uniti. Organizzata dal Comune di Pozzuoli e dalle associazioni culturali “Diálogos”, “Quicampiflegrei” e “Coordinamento Donne Area Flegrea”, la rassegna è stata realizzata grazie al prezioso sostegno dell’Associazione Albergatori Campi Flegrei e alla collaborazione dell’Azienda Autonoma Cura Soggiorno e Turismo di Pozzuoli e delle Terme Stufe di Nerone.

La rassegna è patrocinata da: Regione Campania; Provincia di Napoli; Azienda Autonoma Cura Soggiorno e Turismo di Pozzuoli; Consigliera di Parità della Provincia di Napoli; Università degli Studi di Napoli Federico II; Università degli Studi di Napoli l’Orientale; Università degli Studi Suor Orsola Benincasa; Accademia di Belle Arti di Napoli; Goethe-Institut Napoli; Instituto Cervantes Nápoles; Institut Français Napoli; Pari e Dispari - Sportello Pari Opportunità del Comune di Napoli presso l’Università Suor Orsola Benincasa; Laboratorio interdisciplinare Donne Genere e Formazione "DGF" presso il Dipartimento di Studi Umanistici Università degli Studi di Napoli Federico II; Dottorato di Ricerca in Studi di Genere - Università degli Studi di Napoli Federico II.

Ulteriori informazioni possono essere richieste inviando una e-mail a info@acortodidonne.it oppure telefonando al numero (+39) 347.6675.785.

Questa iniziativa è contro il "sistema" della camorra

sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor sponsor